Il condrieu è orfano: Georges Vernay se ne è andato!

Foto: Christine Vernay

Venerdì 19 maggio 2017, il celebre viticoltore del Rodano settentrionale si è spento all’età di 92 anni. È lui ad aver rilanciato il Condrieu, che al tempo era in via di estinzione.

Un visionario

Quando Georges riprese l’azienda del padre nel 1953, era, come molte altre dell’epoca, una policultura di verdure, frutta e vigna. Ma lui decise presto di concentrarsi sulla vigna. Dissodò delle nuove parcelle, costruì delle terrazze e piantò dei nuovi ceppi. Una vera fiducia nel “terroir” dice di lui sua figlia Christine. La mancanza di manodopera (dovuta dalla prima guerra mondiale e poi dall’industrializzazione della regione) aveva quasi fatto scomparire questo vigneto che contava solo 8 ettari di viognier, anche se era il solo posto al mondo in cui veniva coltivato! Chi avrebbe pensato che la vigna avesse ancora un futuro nei dintorni del paese di Condrieu?

Successo riconosciuto

Eppure il vigneto era antico, probabilmente piantato dall’imperatore Probo nel III secolo. I vini erano conosciuti. Boileau indicava che il Condrieu può “rallegrare il cuore”, Lamartine che “riscalda i nostri cervelli”. Georges Vernay divenne e fu Presidente della denominazione per 30 anni: con lui il Condrieu riprese il posto che spetta a questo vino, ovvero a un grandissimo vino. In questa regione, gli aromi di pesca, di albicocca, talvolta di violetta e di fiore bianco del viognier sono controbilanciati da una vivacità e mineralità che danno al vitigno tutta la sua ragione d’essere (i lotti di Georges Vernay, nel cuore della denominazione, sono particolarmente granitici).

Nel 1996, Georges era andato meritatamente in pensione. Nella regione del Rodano, le colline sono scoscese e la tramontana, un vento invernale, è particolarmente dura. Tali condizioni rigide hanno plasmato questo personaggio che rimarrà a lungo nella memoria.

comments powered by Disqus

Scoprite gli altri articoli :

Bordeaux 2016: qualità e prezzi in rialzo

Piantagione di vigne sull’isola d’Arz, nel golfo del Morbihan

Le AOC francesi sono in pericolo?

Vino in anfore

Il Figeac scomparirà?

Gli “avvoltoi” del Cognac

Obiettivo: Fermentazione integrale®

Finanziamento partecipativo e vino: un’unione vincente?

AncreIl logo della “Ancredonna incinta” dovrebbe aumentare di peso!

Scaricate gratuitamente l'app Gilbert & Gaillard sul vostro telefonino!

» su iPhone : http://urlz.fr/21mA
» su Android : http://urlz.fr/21mF

logo faceook logo twitter logo pinterest logo linkedin logo youtube

Il magazine

couverture du magazine du vin G&G

Les guides des vins

Les guides des vins
application iphone vin Gilbert & Gaillard

Scaricate l'applicazione Gilbert & Gaillard sul vostro telefonino !

» su iPhone
» su Android

Top 100 dei vini spagnoli

I 100 migliori vini spagnoli degustati quest'anno