i

Simon Baker: “In materia di vino, amo fare delle scoperte!”

L'eroe carismatico di “The Mentalist” è appassionato di surf e ha diretto “Breath” un film che tratta di questo sport. Nell'attesa, vi è un altro elemento liquido con cui Simon ama bagnare la sua gola, ed è un bel calice di vino. Una bevanda che gli procura sensazioni ed emozioni…  

  

Ho letto da qualche parte che a parte il surf, ha un'altra dipendenza e decisamente francese!

Sì! Il caffè noisette e il sandwich al Brie, è un must! L'ho scoperto in occasione di un soggiorno in Francia, a Hossegor e solo a parlarne, mi viene l'acquolina in bocca! Negli Stati Uniti, quando viene servito un sandwich, è fatto con del pan carré ed è...dolce. Dentro ci mettono delle tonnellate di ingredienti: maionese, burro, tacchino, fette di groviera, pomodori, insalata, uova, cetrioli in agro dolce. Risultato: diventa nauseante!

Durante i miei numerosi soggiorni in Francia, ho imparato ad apprezzare i vostri diversi vini. Quando si è famosi in un paese come il vostro, si viene davvero coccolati! Viene dato il meglio, vengono serviti i prodotti migliori. Le persone pensano che sarai una specie di ambasciatore quando tornerai a casa!

 

Ed è così?

In realtà non molto! Quando ho bevuto un buon vino, non mi piace dire di cosa si tratta. Resto abbastanza vago. Non ho voglia che quando vado da degli amici mi venga servito lo stesso vino che hanno apprezzato una sera a casa mia! Preferisco che mi facciano scoprire dell'altro!

 

Come mantenere il segreto quando l'etichetta è incollata sulla bottiglia?

Verso sempre il vino in un decanter e così la questione non si pone nemmeno!

 

E qual è la Sua più bella esperienza degustativa con il vino?

È stato a Parigi! Mi avevano invitato a fare la promozione di “The Mentalist”. Durante una cena, il sommelier è arrivato con un vino che aveva quasi la mia età! Non avevo mai visto nulla di simile prima! Quando viene servito un vino che ha oltre 40 anni, è sempre un momento pieno di emozioni e anche di angoscia, poiché non si è più sicuri che il contenuto della bottiglia si sia conservato bene nel corso dei decenni!

 

Intervista di Frank Rousseau

31/07/2018