vino rosso e salute (volume di ricerca Francia: 40)

Come è risaputo, il vino rosso è benefico per la circolazione del sangue e per proteggerci da alcune tipologie di cancro. Ma un recente studio spagnolo sull'argomento ci rivela qualcosa in più: il vino rosso farebbe bene anche ai nostri denti!
 
 
Vino rosso e salute orale: la placca dentale
 
La placca dentale è uno strato di batteri che ricopre i nostri denti. In generale, spazzolare i denti elimina la placca dentale che col tempo può dare luogo a carie o a gengiviti. Dal momento che le carie riguardano oltre il 60% della popolazione mondiale, questa questione continua a destare l'interesse dei ricercatori.
 
  Vino rosso e salute orale: gli effetti dei polifenoli
 
   Lo studio spagnolo si è occupato degli effetti dei polifenoli contenuti nel vino sulla placca dentale. Infatti, esistono già dei trattamenti antimicrobici a base di alcol che possono però presentare effetti secondari. I polifenoli, le molecole organiche presenti nel vino, rappresentavano quindi per il team di ricerca un'interessante pista d'indagine.
 
   I ricercatori hanno effettuato diversi test su cinque campioni di batteri naturalmente presenti nella bocca: vino rosso, vino con estratti dai semi di uva, così come una soluzione contenente il 12% di etanolo e di acqua.
 
   Durante il test con il vino rosso con e senza alcol, il team di ricerca spagnolo ha notato una netta diminuzione della quantità di batteri. Questo test ha permesso di dimostrare che sono proprio i polifenoli a limitare la crescita dei batteri. La miscela di vino con estratti di semi di uva si è rivelata ancora più efficace, dato che nei semi di uva è contenuta la maggior parte dei polifenoli.
 
   Quali sono le conseguenze del rapporto tra vino rosso e salute? Lo studio sembra promettente per l'industria dell'igiene orale. Rimane in sospeso solo una questione: quando potremo avere il dentifricio DOP al vino rosso?
bio-image
Voto